Non è un’auto per tutti…

Frase di apertura della brochure

di presentazione della 2012 Boss 302 Laguna Seca

Il CampionatoTrans-Am dei tardi anni ’60-inizi anni ’70 si può considerare come l’era d’oro del motorismo americano. Per celebrare uno dei suoi modelli da corsa di maggior successo, Ford decide di riportare in vita, per solo un anno la Boss 302. Dei differenti modelli special disponibili in vendita per quell’anno (2 stradali, Boss 302 e Boss 302 Laguna Seca, 2 da corsa Boss 302S e Boss302R) abbiamo deciso di scegliere la quasi street legal  Boss 302 Laguna Seca.

La Boss 302 rappresenta l’unica Mustang ad oggi (da introduzione elettronica nelle auto) che è dotata di 2 chiavi di avviamento che “settano” l’auto in modo diverso: la chiave standard, che è più idonea alla guida di tutti i giorni, con il sistema di scarico che si apre solo quando si affonda l’acceleratore; La TracKey, con logo ford in rosso, che attiva un modulo di controllo software speciale. Questa chiave era attivata dal concessionario al momento del ritiro dell’auto. Girare la chiave rossa nel quadro vuol dire andare a modificare ben 400 parametri di performance, tra cui la fasatura delle camme, il sistema di iniezione del carburante, etc, il sistema di scarico. Il risultato è un mostro da pista, aggressiva, veloce e ruggente.

Anche il sistema di sterzo elettronico della Mustang è stato rivisto, dando la possibilità all’utente di scegliere tra 3 stili di feedback: Comfort, Normal, e Sport. Il sistema di controllo di trazione ha goduto di una divisione simile, offrendo all’utilizzatore 3 diversi livelli di controlli: totale, senza controlli, o sport, una via di mezzo tra i due.

La Boss 302 Laguna Seca ha goduto di diversi upgrade, partendo dal sistema di scarico dedicato alla serie Boss 302, passando agli emblemi Laguna Seca, allo spoiler anteriore e posteriore, ai sedili Recaro, un differenziale a slittamento limitato (optional sulla Boss 302, esattamente come i Recaro), sistema di sospensioni completamente rivisto con settaggi dedicati, barra stabilizzatrice posteriore maggiorata, rapporti al ponte 3.73, cambio con cambiata ravvicinata a 6 rapporti, con frizione e volano alleggeriti, freni Brembo a 6 pompanti con pastiglie da corsa. L’auto monta cerchi da 19” neri, con canale da 9” all’anteriore(gomme 255/40/19) e 9,5”(gomme 285/30/19) .

Il motore Coyote da 5 litri eroga una potenza di 444 cv a 7.500 giri, e una coppia di 515 a 4.250 giri.

Nel 2012  la Laguna Seca Boss 302 era disponibile in solo 2 colori: Nera o Argento, entrambi con tetto e finiture rossi. Per il 2013 la gamma di colori aumentò, includendo il giallo “School Bus) e il Nero,  entrambi con strisce catarifrangenti in argento opaco.

Qui sotto trovate il totale di auto prodotte:

2012 – Totali: 4,016 (3,249 Boss 302, 767 Laguna Seca)

2013 – Totali: 4,273 (3,526 Boss 302, 747 Laguna Seca)

Perché consideriamo quest’auto un unicorno? I numeri di produzione e il suo nome dovrebbero essere già un motivo sufficiente. Ne volete un altro? E’ chiamata la “Shelby-Killer”.

Questo post è disponibile anche in: enInglese

SHARE

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.mustangmania.it/home/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here